Categoria

documenti utili

  1. Spese di ristrutturazione più diffuse

    Le spese di ristrutturazione più diffuse sono: la sostituzione della caldaia; l' installazione dei condizionatori tipo "pompe di calore" che possono generare anche calore; l' installazione dell' impianto di allarme; l' installazione di stufe a legna o pellet; ecc.

  2. Bonifico che consente detrazione

    Il bonifico che consente la detrazione dei lavori di ristrutturazione e risparmi energetico è necessario che contenga la causale, il codice fiscale dell' ordinante e la partita iva dell' impresa che ha eseguito i lavori.

  3. Quale tipologia di codici sono da indicare per la ristrutturazione

    La tipologia di codici da indicare per la compilazione delle spese di ristrutturazione nei righi da E41 a E43 vanno da 2 al 13. Di seguito il dettaglio:

  4. Quali spese sono sia ristrutturazione che risparmio energetico

    Ci sono alcune tipologie di spesa effettuate sugli immobili che possono usufruire del bonus ristrutturazioni piuttosto che del risparmio energetico.

  5. SPID-Sistema Pubblico di Identità Digitale

    Lo SPID - Sistema Pubblico di Identità Digitale ti permette di accedere ai servizi online della Pubblica Amministrazione tramite una username e una password.

  6. Cosa è il Modello ISEE e il modello DSU

    Il modello ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente), è lo strumento che viene adottato da molti enti pubblici e privati per valutare la situazione economica delle famiglie che intendono richiedere una prestazione sociale.

  7. Dichiarazione dei redditi precompilata

    La dichiarazione dei redditi precompilata è quella dichiarazione predisposta dall' Agenzia delle Entrate, che a partire dal 30 aprile di ogni anno mette a disposizione, sul proprio sito, dei lavoratori dipendenti e pensionati

  8. Documenti da consegnare in copia e conservare in originale

    Le copie dei documenti che dimostrano la spesa di cui si vuole usufruire del rimborso nella dichiarazione dei redditi devono essere conservati insieme alla stampa della dichiarazione

  9. La scelta 8 per mille 5 per mille e 2 per mille

    La scelta 8 per mille 5 per mille e 2 per mille viene espressa con la dichiarazione dei redditi dai contribuenti.La scelta dovrà essere espressa con il modello 730/2018 o con il modello Redditi PF e gli enti destinatari del contributo Irpef sono quelli individuati dalla legge.

  10. Comunicazione all’Enea

    La comunicazione all’ Enea deve essere inviata nel caso di interventi che comportano risparmio energetico e/o l’utilizzo di fonti rinnovabili di energia e che consentono la detrazione fiscale sia per le ristrutturazioni sia per gli interventi di riqualificazione energetica.

  11. Credito del modello dei redditi PF

    Il credito risultante dal modello dei redditi PF dell' anno precedente viene recuperato in tempi brevi entro l' anno successivo compilando il modello 730, a meno che non sia stata già fatta richiesta di rimborso all' Agenzia delle Entrate.

  12. La CU (ex cud) e i suoi elementi utili

    Quali sono gli elementi utili della Cu (ex cud) per la compilazione del modello 730 e in possesso della maggior parte dei contribuenti

  13. Dichiarazione Imu

    La Dichiarazione IMU deve essere compilata e presentata al Comune in cui sono ubicati gli immobili entro il 30 Giugno dell'anno successivo alla data in cui il possesso degli immobili ha avuto inizio o sono intervenute variazioni rilevanti ai fini della determinazione dell'imposta.

  14. Quali lavori sono considerati ristrutturazione

    I lavori che possono essere considerati di ristrutturazione sono di seguito elencati e per alcuni di questi bisogna entrare nel merito della tipologia di lavoro che potrebbe essere considerato di ordinaria manutenzione invece che straordinaria manutenzione.