Categoria

Spese deducibili

  1. Differenza tra detrazione e deduzione di spese

    La differenza tra detrazione e deduzione di spese che possono essere inserite nella dichiarazione dei redditi, è quella che le spese in detrazione consentono la possibilità di recuperare una percentuale sulle imposte pagate mentre le spese in deduzione vengono portate in diminuzione della reddito percepito un anno, quindi l’importo recuperato.

  2. Familiari a carico

    I familiari possono considerarsi a carico, cioè quando gli stessi non sono in possesso di un reddito superiore a 2.840,51 e quindi si ha diritto ad un detrazione sulle imposte da pagare e inoltre se si sostengono per loro delle spese detraibili dalla dichiarazione.

  3. Detrazione spese mediche dei familiari

    E' possibile recuperare la detrazione delle spese mediche dei familiari a carico e anche dei familiari non a carico per le spese sostenute per patologie esenti. I familiari per essere considerati a carico non lavorano e non hanno altri redditi.

  4. Importo massimo delle spese mediche

    L' importo massimo detraibile delle spese mediche non c'è, ma l' importo massimo che si può recuperare compilando la dichiarazione dei redditi, è costituito dall'importo delle imposte che sono state pagate l'anno precedente.

  5. Spese detraibili e deducibili per persone con disabilità

    Le spese detraibili e deducibili per le persone con disabilità sono, oltre alle spese mediche:le spese per l'acquisto di veicoli e la loro riparazione straordinaria; le spese per i mezzi necessari all'accompagnamento, deambulazione locomozione e sollevamento; le spese per i sussidi tecnici e informatici; le spese per l' acquisto di cani guida; le spese di assistenza specifica rese da figure professionali specifiche.

  6. Spese mediche sostenute all'estero

    Si possono detrarre le spese mediche sostenute all'estero e per la documentazione redatta in lingua inglese, francese, tedesca o spagnola la traduzione deve essere eseguita a cura del contribuente. Mentre in caso di una lingua diversa la spesa deve essere accompagnata da traduzione giurata.

  7. Detrazione dei contributi per il riscatto della laurea dei familiari

    E' possibile la detrazione dei contributi versati per il riscatto della laurea dei familiari a carico che non hanno ancora iniziato l' attività lavorativa e che quindi non sono iscritti a nessuna forma obbligatoria di previdenza.

  8. Deduzione contributi previdenziali e assistenziali

    È possibile la deduzione dei contributi previdenziali e assistenziali pagati nel corso dell’ anno per se e per i propri familiari a carico. In questa categoria rientrano varie tipologie di contributi.

  9. Deduzione assegno periodico corrisposto al coniuge

    È possibile la deduzione dell’assegno periodico corrisposto al coniuge e non quello per il mantenimento dei figli. Sono compresi anche gli importi pagati per i canone di locazione e spese condominiali disposti dal giudice.

  10. Contributi versati per colf o badanti

    E' possibile la deduzione dei contributi versati per colf o badanti, in generale per gli addetti ai servizi domestici e familiari. Si tratta dell' importo della spesa relativa alla quota di contributi a carico del contribuente/datore di lavoro.

  11. Contributi ed erogazioni a favore di istituzioni religiose

    E' possibile la deduzione di contributi a favore delle seguenti istituzioni religiose:Istituto per il sostentamento del clero della Chiesa cattolica;Unione italiana delle Chiese cristiane avventiste del 7° giorno;Ente morale Assemblee di Dio; ecc.

  12. Spese mediche e di assistenza specifica per la disabilità

    E' possibile la deduzione delle spese mediche e di assistenza specifica per le persone con disabilità. Si indicano gli importi delle spese mediche generiche ( es.scontrini della farmacia ) e di quelle di assistenza specifica ( es. infermieristica e riabilitativa ).

  13. Altre spese e oneri deducibili

    Le altre spese e oneri deducibili dalla dichiarazione dei redditi sono: i contributi versati ai fondi integrativi del Servizio sanitario nazionale per un importo massimo di euro 3.615,20;i contributi, le donazioni e le oblazioni erogate alle ONG riconosciute il cui elenco si trova sul sito degli esteri;

  14. Versamenti di contributi e premi per la previdenza complementare

    I versamenti di contributi e premi per la previdenza complementare sono deducibili per la quota versata oltre che per il dichiarante anche per i propri familiari a carico.

  15. Documenti da consegnare in copia e conservare in originale

    Le copie dei documenti che dimostrano la spesa di cui si vuole usufruire del rimborso nella dichiarazione dei redditi devono essere conservati insieme alla stampa della dichiarazione

  16. Convenienza tra la stipula di una assicurazione vita e la previdenza complementare

    La convenienza tra la stipula di una assicurazione vita e previdenza complementare viene determinata dal reddito che il soggetto, a cui viene intestato il contratto, ha come base imponibile.

  17. Spese che si possono dedurre

    Le spese deducibili costituiscono un risparmio d'imposta maggiore perché al contrario delle spese detraibili, con percentuale al 19%, hanno una percentuale più alta a partire da 23%.

  18. Tracciabilità dei pagamenti per la detrazione

    La tracciabilità dei pagamenti per la detrazione delle spese sostenute vuol dire che i pagamenti di quelle spese che devono essere detratte non devono essere pagate in contanti.